Il Ponte di Annibale, Bruscheto

Il mulino di Bruscheto e il ponte di Annibale, Reggello, Toscana

Per mezza Toscana si spazia
un fiumicel che nasce in Falterona
e cento miglia di corso nol sazia

Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, Canto XIV

Nel Medioevo i mulini e ponti erano alla base di un complesso sistema di produzione e, quindi, di commercio e di sviluppo economico. Lungo il corso dell’Arno erano presenti molti impianti produttivi complessi, composti da uno sbarramento o pescaia, realizzata nel letto del fiume per innalzare il livello delle acque, e da un canale, o gora, necessario a far giungere l’acqua ai mulini.
Uno splendido esempio di un’antica struttura, testimonianza della vita e del lavoro sull’Arno si trova a Bruscheto, frazione di Reggello. Nei pressi del mulino era pure possibile attraversare l’Arno tramite il ponte di Annibale, e raggiungere il Comune di Incisa, dall’altra parte del fiume.
Pare infatti che da qui sia passato Annibale con le sue truppe nel 217 a.C. durante la Seconda guerra punica, mentre si dirigeva verso Roma, dopo aver attraversato le Alpi, in un impresa militare che ancora ci stupisce.
Il ponte come attualmente lo possiamo ammirare sostituì molto probabilmente uno preesistente di epoca più antica. È realizzato in pietra delle cave locali, è lunga 40 metri e consta di quattro campate basse, che si appoggiano sulle rocce che emergono dal fiume. Questa caratteristica ha permesso al ponte di Bruscheto, chiamato anche ponte di Annibale, di sopravvivere durante i secoli alle numerose piene dell’Arno.
Oltre che dalla furia degli elementi naturali il piccolo viadotto è stato risparmiato pur dalle mine tedesche durante la seconda guerra mondiale.
Solo la rovinosa alluvione del 1966 è riuscita a danneggiare il complesso, sebbene non in modo non definitivo: le strutture importanti sono ancora ben visibili ed è facile interpretare quale fosse il loro uso antico.
Una maggiore attenzione da parte delle autorità a questo incantevole luogo della memoria toscana sarebbe davvero auspicabile.

Annunci

  1. bwohack

    Il posto è incantevole e merita davvero una visita. Peccato che è abbandonato da tempo nonostante periodici e roboranti discorsi da parte di politici locali, provinciali e regionali specie in vista di elezioni. Sono stati promessi piste ciclabili lungo l’Arno, il recupero del mulino, del ponte, dell’area, del complesso nella sua interezza … Nulla è stato fatto finora.

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...