Etichettato: bambini

Hip hop kidz

un gruppo di bambini balla a suono di hip hop
L’hip hop è un movimento culturale nato verso gli anni 1970 nelle varie comunità afro-americane e latino-americane degli Stati Uniti.
Pare che la prima persona a usare il termine fosse Clive Campbell, meglio conosciuto sotto lo pseudonimo di Kool DJ Herc, un musicista e produttore discografico giamaicano naturalizzato statunitense.
Cuore del movimento erano le feste di strada, durante i quali giovani afro-americani e latino-americani comunicavano tra di loro suonando, ballando e cantando. Parallelamente il fenomeno del writing il hip hop contribuì a creare un’identità comune in questi giovani che vedevano la città sia come spazio per vivere sia come spazio per esprimersi. A partire dagli anni 1980 oltrepassa i i confini americani e si espande in tutto il mondo. Questa cultura urbana ha generato con il passare del tempo un imponente fenomeno commerciale e sociale. Ha rivoluzionato il mondo della musica, della danza, dell’abbigliamento e del design.
La foto delle hip hop kidz toscane è stata scattata durante il saggio fine anno della scuola di arte e spettacolo Max Ballet.

Vi potrebbe anche interessare:
Fatina calciatrice
Wi-Fi piggybacking

Figline ricicla

Figline ricicla, il gruppo delle ragazze pompom cercano di vendere i loro vecchi vestiti e giocattoli
Lo smaltimento dei rifiuti sta diventando un problema sempre più ingovernabile: la crescita dei consumi e dell’urbanizzazione aumenta la produzione di rifiuti e riduce nello stesso tempo zone in cui trattare o depositare rifiuti. L’uso delle discariche comporta uno spreco di materiali che, almeno in parte, sarebbero riciclabili oltre a creare grande concentrazioni di rifiuti in zone circoscritte con possibili conseguenze negative sull’ ambiente. Quindi non configurano una soluzione ottimale al problema, tant’è vero la questione di una possibile discarica alle Borra, zona vicino a Figline Valdarno, è stato uno degli argomenti più caldi delle recenti elezioni comunali qui a Figline. Un grande numero di cittadini non sembra gradire una discarica nel territorio comunale.
È ormai chiaro a tutti gli esperti che bisogna intervenire a monte per diminuire drasticamente il volume dei rifiuti da smaltire.
Il riciclaggio volto a recuperare materiali da rifiuti invece di smaltirli è visto a livello internazionale come una delle strategie vincenti. Il riciclaggio previene lo spreco di materiali utili, riduce il consumo di materie prime, riduce l’utilizzo di energia e conseguentemente l’emissione di gas serra. Il riciclaggio è quindi un concetto chiave nel moderno trattamento di tutto ciò che vorremmo buttare.
Il CALCIT Valdarno – Comitato Autonomo Lotta Contro i Tumori – ogni anno prende la lodevole iniziativa di organizzare un mercatino dell’usato con una sezione speciale dedicata ai bambini e gestito da loro stessi. Così vengono responsabilizzati e imparano fin da piccoli a essere protagonisti nella gestione dei rifiuti e si impadroniscono del concetto riciclaggio.
Nella foto il gruppo delle ragazze pom pom con la loro bella bancarella di vestiti troppo piccoli ma ancora buoni e di tanti giocattoli ormai superati dall’età. Stanno fabbricano dei pom pom rossi per incuriosire i passanti e invogliarli a fermarsi e acquistare.

Vi potrebbe anche interessare:
Figline alle prese con la neve
Danza orientale

Coccinella vola!

Una coccinella spicca il volo dal petalo di una rosa

Marienkäfer, flieg!

Der Vater ist im Krieg.

Die Mutter ist im Pommerland.

Und Pommerland ist abgebrandt.
Marienkäfer flieg.

Coccinella vola!
Il babbo è in guerra.
La mamma è in Pomerania.
E la Pomerania è bruciata.
Coccinella vola!

Marienkäfer flieg (coccinella vola) è una canzone popolare tedeca, nota a tutti i bambini di questa lingua che la cantano soprattutto nei mesi di maggio e giugno rincorrendo le coccinelle che compiono una parte del loro ciclo vitale durante questi mesi.
La canzone dedicata alle coccinelle fu cantata le prime volte durante la guerra dei trent’anni che dopo il 1618 distrusse anche vaste zone della Pomerania.
Il testo della canzone si trova, tra l’altro, nella raccolta Des Knaben Wunderhorn. Alte deutsche Lieder gesammelt von Ludwig Achim von Arnim und Clemens Brentano, Heidelberg 1808. La melodia fu scritta da Johann Friedrich Reichardt nel 1781 e usato anche per Schlaf, Kindlein, schlaf! (dormi, bambino, dormi)
È curioso notare che esiste anche una canzoncina inglese con parole uguali, che viene cantata pure nella stessa occasione dai bambini inglesi.

Lady-bird, lady-bird, fly and begone!

Your house is a-fire and your children at home.
All except one, and that’s Little Anne
For she has crept under the warming pan.

In questo periodo è facile trovare delle coccinelle nelle zone verdi che sono molto abbondanti ed estese a Figline Valdarno, ma sembra che i bambini italiani non provino alcun interesse per queste piccole, meravigliose creature che oltretutto portano fortuna.
È un peccato.
Vi potrebbe anche interessare:
Corbezzolo e ragni
Motociclista nella zona pedonale

Palio di San Rocco

piccola figurante del Palio di San Rocco esausta
Di questo periodo in Toscana vanno forte le evocazioni di eventi storici realmente accaduti, ma anche puramente presunti. A Figline nel Valdarno viene allestito un palio dedicato a tale San Rocco di incerta identificazione. Non mancano pure cortei, piece teatrali e mercatini.
Nella foto una piccola figurante stanca e annoiata.

Erba biologica

Un nonno con suo nipotino cerca delle erbe buone

Questo lungo inverno, insolitamente feddo considerato che siamo in Toscana, ogni tanto ci regala una bella giornata di sole. E allora un nonno figlinese con suo nipotino parte alla ricerca di erbe buone da mangiare. Come è ovvio sono particolarmente frequenti e succolenti lungo gli argini del fiume Arno. Sullo sfondo le macchine sono ferme perché è chiuso il ponte sul fiume per la posa della passerella che tra poco permetterà a ciclisti e pedoni di attraversare il ponte in sicurezza.