Etichettato: donne

Giornata della mamma a Figline


La festa della mamma è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo. In Italia viene festeggiata alla seconda domenica di maggio.
Si tratta di una festa molto antica, legata al culto delle divinità della fertilità che veniva celebrato proprio nel periodo dell’anno in cui il passaggio della natura dal freddo inverno all’estate pieno di colori e profumi, e quindi di prosperità nelle antiche civiltà contadine, era più evidente.
Una mamma gatta composta, una statua femminile e un melograno appena sbocciato, fotografati in un giardino di Figline Valdarno, ne colgono l’essenza.

Vi potrebbe anche interessare:
L’Italia non è un bordello
Danza orientale a Villa Poggio Reale a Rufina

Annunci

Coop Figline Valdarno

La Coop di Figline Valdarno, piazzale con carrelli e posteggio

Uno degli edifici più noti di Figline Valdarno, se si eccettuano quelli del centro storico, è sicuramente la Coop. Si colloca al lato nord del paese, è ben visibile percorrendo la SS 69. Si tratta di un supermercato integrato che serve con i suoi prodotti ben selezionati, non solo gli abitanti di Figline, ma anche quelli di una vasta zona dei dintorni, nonché i graditissimi ospiti internazionali del vicino campeggio, che specie nel periodo estivo sono numerosi quasi quanto gli italiani.

Vi potrebbe anche interessare:
RAI 3 a Figline
Maxibon sponsorizza arredo urbano

Italia tricolor 2

Italia tricolor, muro bianco, finesta con persiane verdi, tulipani rossi

Nel 2011 l’Italia compie 150 anni che sarebbe un buon motivo per festeggiare. Ma come già notato nel posting precedente le celebrazioni ufficiali sono scarsi e poco partecipati.
Ma è l’Italia stessa, anche con l’aiuto della primavera, che si adorna dei colori della bandiera:
muro bianco,
persiane verdi,
tulipani rossi.
Buon compleanno Italia!

Vi potrebbe anche interessare:
A lucky butterfly
I tigli di viale Pampaloni

5° Cacerolazo

Donna con coperchi durante un cacerolazo a Firenze
Con pentole, mestoli e un bel sorriso.
Sabato 19 febbraio, ore 11, piazza S.Ambrogio.
Con i Cacerolazos fiorentini delle scorse settimane è stato inaugurato una forma di protesta nuova e creativa, rumorosa ma pacifica, capace di rappresentare il malessere di tante cittadine e di molti cittadini.
CACEROLAZOS CON PENTOLE E MESTOLI… PERCHÈ FIRENZE NON SI FERMA!

Per informazioni:
L’Italia non è un bordello!

Vi potrebbe anche interessare:
L’Italia non è un bordello!
Bambina etrusca

L’Italia non è un bordello

Gli italiani e soprattutto le italiane non meritano di essere umiliati di fronte al mondo! Perciò hanno sfilato in un pittoresco corteo di circa tremila persone a Firenze, sabato, il 7 febbraio.
“L’Italia non è un bordello”, è il loro slogan, e pentole, coperchi, mestoli e affini gli strumenti usati per farsi sentire, secondo l’esempio sudamericano, cacerolazos.
Anche qualcuna di Figline Valdarno ha partecipato.
Sabato 12 febbraio si replica: ci troviamo tutti a Firenze in Piazza S Ambrogio alle 11!

Vi potrebbe anche interessare:
Posta celere a Figline
Le ultime fiaschettaie del Valdarno
Danza orientale a Rufina

L’Italia non è un bordello