Etichettato: Farfalla

Bombi e corbezzoli

Un bombo (Bombus terrestris) su fiorellini di corbezzolo (Arbutus unedo)

Gli animali pazzi di caldo
Così si intitola un lungo e circostanziato articolo su Repubblica apparso oggi. Pare che da settimane i lupi sull’Appennino stanno combinando di tutte, in grosso anticipo sulla stagione primaverile. E gli etologi avvertono: si è già modificata la fisiologia della fauna.

Insomma, l’orologio della natura è in tilt.
Giù nella vallata dell’Arno, qui a Figline, i lupi non ci sono. Ma da tempo sto osservando un comportamento di api e apoidi decisamente fuori dalla norma del loro ciclo vitale. Ho scattato la foto qui sopra ieri, il 28 gennaio. E il bombo (Bombus terrestris) non era un povero insetto smarrito nel freddo, ma bensì dozzine di allegri bombi ronzano in giro per Figline concentrandosi su cespugli e alberi di corbezzolo (Arbutus unedo) che per fortuna abbondano nei giardini pubblici e privati di Figline Valdarno. Già i corbezzoli! Anche loro dovrebbero aver ormai da tempo esaurito il loro ciclo di fioritura: invece a giudicare dal gradimento dei numerosi bombi è evidente che i fiorellini bianchi dei corbezzoli continuano a produrre nettare a sufficienza per fornire un valido nutrimento ai piccoli e indefessi impollinatori. Peccato però che attualmente sui campi e negli orti non ci sia nulla da impollinare, data la stagione.
E non stanno volando solo i bombi comuni, ho osservato anche api selvatiche e perfino una farfalla “occhio di pavone”.
Spero solo che il freddo annunciato per i prossimi giorni non recherà troppo danno ai nostri piccoli collaboratori precoci.

Farfalla visita un fiore di cardo

Farfalla su un fiore di cardo

>Oggi sono stata su nel Parco Nazionale di Cavriglia. Un posto veramente riposante, tante passeggiate all’ombra di alberi secolari. E soprattutto il fresco da montagna nel bel mezzo del caldo torrido estivo. Volevo portare a casa foto di fiori di castagno, ma i castagni i loro fiori belli li collocano così in alto che devo attrezzarmi meglio.

Però ho trovato dei meravigliosi fiori di cardo e tante farfalle. Le farfalle sembrano pazze del nettare di cardo. Si fanno avvicinare e fotografare quasi senza problemi.

 

 

Borraca e farfalla

Borago officinalis and butterfly

The other day on my way  home from a trip to Florence I saw these gorgous blue flower of borago officinalis happily blossoming right by the road. You know, I ride on a little scooter 50cc, I do not like cars. That’s how I am able to notice such things and stop and take a picture or two.

While I got my Digital Rebel ready, a butterfly took to flowers and graciously allowed me to shoot this portrait.

L’altro giorno tornando da Firenze ho visto il meraviglioso blu della borraca (Borago officinalis) e ho fermato il mio scooter 50cc per scattare una foto. Mentre mettevo a fuoco una farfalla si è graziosamente posata sul fiore. Fortuna del fotografo!