Etichettato: neve

Marsilio Ficino

Piazza Marsilio Ficino a Figline con neve e ghiaccio

Figlio di un medico della Valdarno, Marsilio Ficino nacque il 19 ottobre 1433 a Figline Valdarno. Morì il 1 ottobre 1499 a Firenze.
Marsilio Ficino è il massimo rappresentante di quell’Umanesimo fiorentino che sta all’origine dei grandi sistemi di pensiero del Rinascimento e della filosofia del Seicento.
Il pensieri del Ficino propone una visione dell’uomo con forti affinità cosmiche e magiche, al centro di una macchina animata, altamente spiritualizzata proprio perché pervasa dallo spirito.
La funzione essenziale del pensiero umano è di accedere, attraverso una illuminazione immaginativa, razionale e intellettuale all’autocoscienza della propria immortalità e all’avvicinarsi a dio grazie a quei segni cosmici paragonabili a geroglifici universali che originano dal mondo celeste.
L’agire umano in tutte le sue sfumature, artistiche, tecniche, filosofiche e religiose esprime secondo Ficino la presenza divina, di una mente infinita nella natura, all’interno di una visione ciclica della storia, scandita dal mito del grande ritorno platonico.

Giustamente la piazza centrale di Figline Valdano è intitolata al suo figlio più celebre, Marsilio Ficino. Nella foto si vede la piazza prima che arrivasse lo spazzaneve e rimuovesse i pochi centrimetri di neve caduti la sera precedente. Quest’anno la neve è stata poca, come ben si vede nella foto, ma questa volta ha colpito il freddo con temperature sotto lo zero e abbondante formazione di ghiaccio. Nelle chiazze di ghiaccio si specchia e lo Spedale Serristori situato al lato opposto alla collegiata.

Annunci

La luna sorge sul Pratomagno

La luna piena sul massiccio del Pratomagno

Ora del tramonto del 8 gennaio 2012
Mentre il sole tramonta tinge di rosso il massiccio del Pratomagno e illumina Reggello con le sue frazioni. Il fondo della Valdarno, dove si trova Figline, è già al buio. Le cime del Pratomagno sono leggermente coperte di neve e l’atmosfera e talmente pulita che si vede benissimo la monumentale croce di ferro in cima alla montagna.
Intanto sorge in cielo la prima luna piena del 2012.
Ad essere precisi mancano circa 24 ore alla luna piena completa, ma le condizioni atmosferiche buonissime che hanno permesso questa foto purtroppo non si sono ripetuti al tramonto del 9 gennaio, e pertanto alla luna manca un piccolo pezzo :-(
Spero che mi potete perdonare.

La morte dei pini a Figline

La morte dei pini a Figline

Una foto per documentare quel che resta di una orgogliosa fila di pini (Pinus pinea) che fiancheggiavano una strada del centro di Figline nel Valdarno. Già una tempesta estiva ne aveva sradicato alcuni. E la forte nevicata di dicembre ha fatto il resto, i rami delle chiome si sono spezzate sotto la carica della neve e schiantate al suolo.
Il fatto è che i pini stanno bene nelle pinete lungo le coste, mentre non sono per niente adatte a ombreggiare viali cittadini.
Speriamo che i responsabili del verde pubblico possano imparare.

Figline Valdarno: Arrivano i nostri!

spazzaneve a Figline Valdarno sulla SS 69

Hurra!
A quarantotto ore dalla grande nevicata di venerdì anche l’Amministrazione del Comune di Figline Valdarno si è svegliato. Uno spazzaneve potente tenta finalmente di liberare la carreggiata della SS 69. Nel frattantanto i cittadini avevano già egregiamente provveduto, spesso con mezzi impropri, di liberare i marciapiedi dell’abitato.

Figline alla prese con la neve

Piazza Ficino a Figline coperto di neve

La mattina del diciotto dicembre 2010 Figline si sveglia coperto di neve come non accadeva da molti anni. Una gentile nebbia, tipica del Valdarno in questa stagione, attuisce ulteriormente l’atmosfera. Si nota la pressoché totale assenza di spazzaneve, spargisale o comunque di qualche intervento pubblico che porti sollievo.
Ma i figlinesi affrontano coraggiosamente la situazione.