Etichettato: sport

Mancanza di arredo in piazza

un cittadino anziano seduto sui gradini della Collegiata a Figline Valdarno

Un cittadino anziano, ma palesemente assai in gamba, è costretto a leggersi il giornale seduto su dei gradini della Collegiata. Notare come è vestito sportivamente con un tony! I gradini non sono neppure molto comodi, perché troppo stretti. E poi i gradini servono per accedere al museo della Collegiata e non per sedercisi.
Ma è un fatto tristemente noto che nella piazza storica nel centro di Figline, intitolata a Marsilio Ficino, manca qualsiasi arredo degno di questo nome. Quel che c’era, come un pregevole monumento, dei lampioni e una fontanella, furono rimossi abbastanza recentemente in un maldestro tentativo di modernizzazione. Al posto degli antichi lampioni ora ci sono degli scatolotti squadrati attaccati nel sottotetto delle case. Non si capisce bene cosa hanno da illuminare lassù.
Il fatto che i cittadini più di ogni altra cosa lamentano però, è la mancanza di qualche posto dove mettersi a sedere e godersi la piazza senza dover spendere. Certamente ci sono i bar, ma lì un posto a sedere, giustamente, ha un costo. In anni recenti il centro della piazza è stata dichiarata zona pedonale e quindi interdetta al traffico. Di conseguenza ora per i turisti è impossibile scattare qualche foto ricordo dei monumenti più belli di Figline senza inquadrare in primo piano i numerosi cartelli stradali che furono posti a segnare l’inizio della zona pedonale. Cartelli perfettamente inutile, perché oltre a loro ci sono pure delle catene invalicabile. Brutto spettacolo!
Per il momento la zona pedonale serve solo ai ragazzi a tirare pallonate e a fare gare in bicicletta.

Annunci

Fiorentina-Juventus

Juve Merda, scritta sul muro fonoassorbente a Figline Valdarno

Ci siamo. Il countdown è iniziato. Fiorentina-Juventus è ormai alle porte. Cinque giorni e Firenze vivrà il suo main event di tutta una stagione, la gara dell’anno, la partita della vita, contro Lei, contro Loro, contro Tutto. Fiorentina-Juventus è la madre di tutte le partite, chi non respira l’aria di Firenze non lo ha mai capito, non lo può capire, e non lo capirà mai.

Così recita l’inizio dell’ultimo articolo sulla gazzetta online tutta dedicata alla squadra locale, fiorentina.it

Come si vede bene dalla foto, anche i tifosi di Figline si sono già dati da fare per pubblicare la loro opinione in merito. Il lungo muro liscio e grigio chiaro che le FFSS stanno regalando alla cittadina nel cuore del Valdarno è una superficie troppo ghiotta – e soprattutto troppo ben visibile – per non essere sfruttato all’uopo.
Dall’altro lato del sottopasso ferroviario campeggia una scritta simile – per essere proprio chiari.

Campionato Italiano di corsa campestre a Matassino

Corsa campestre a Matassino

Nel 2012 ricorre il 50° anniversario della presenza dell’AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport), associazione che opera nell’ambito della promozione sportiva e della promozione sociale. Anche il Valdarno partecipa con un evento notevole a dare significato alla ricorrenza. In data 9 marzo l’Aics Firenze in collaborazione con l’Atletica Futura ha organizzato il Campionato Italiano di corsa campestre. Il luogo prescelto erano gli impianti sportivi in piazza Don Minzoni a Matassino. Le gare hanno avuto inizio alle nove della mattina.
Si tratta di un appuntamento particolarmente importante perché rappresenta l’evento più significativo nell’ambito dell’attività invernale dei mezzofondisti.
Lungo tutto il percorso era presente un folto pubblico di entusiasti sportivi a godersi lo spettacolo insolito.
Nella giornata precedente l’Aics e Atletica futura avevano organizzato un convegno su “I giovani e l’atletica” presso il Palazzo Pretorio a Figline Valdarno.

Motoraduno, CC Motor Day

Motoraduno a Figline Valdarno, sesta edizione del CC Motor Day
Una folla di centauri ha invaso domenica scorsa il centro di Figline Valdarno.
Si trattava di una delle tappe della la sesta edizione del “CC Motor Day”, un motoraduno nazionale organizzato quest’anno dal gruppo “Le Manette del Valdarno“.
Il raduno ha la durata di tre giorni.
Le motociclette erano circa mille di cui 37 guidate da donne. In Piazza Ficino è stato offerto una colazione contadina a tutti i centauri partecipanti nonché un saluto del sindaco che ha sottolineato come questo motoraduno ha – tra l’altro – lo scopo di raccogliere fondi a scopo di solidarietà internazionale; gli organizzatori del raduno hanno già a disposizione più di 30000 euro.
Tra i centauri spiccava un abitante della California, della valle del Sacramento e un’altro su una Moto Guzzi dell’anno 1947.

Vi potrebbe anche interessare:
Maxibon sponsorizza arredo urbano in Piazza Ficino
Honda RC212V oggi in Piazza Ficino